diminuzione dei tumori infantili

Tumori infantili in diminuzione grazie alle nuove possibilità di cura

Maggio 10th, 2017

In Italia siamo assistendo fortunatamente ad un calo dei tumori grazie alla prevenzione primaria e alle nuove terapia. Nello specifico, è da sottolineare un altro dato positivo: la diminuzione dei tumori infantili.

Un traguardo fondamentale, ottenuto grazie ai recenti progressi nelle cure delle neoplasie infantili: i bambini e i ragazzi tra 0 e 19 anni che muoiono di tumore sono sempre meno.

Diminuzione dei tumori infantili: i dati

Nel 2008 i decessi sono circa un terzo di quelli registrati nei primi anni Settanta. Le buone notizie si trovano raccolte nei dati di AIRTUM (Associazione italiana registri tumori) e AIEOP (Associazione italiana di ematologia e oncologia pediatrica) nel volume “I tumori in Italia – Rapporto 2012. I tumori dei bambini e degli adolescenti”.

L’andamento dell’incidenza dei tumori maligni, nella fascia d’età 0-14 anni, è stazionario dal 1998 a 2008; mentre la diagnosi di leucemia linfoblastica acuta (che rappresenta l’80 per cento di tutte le leucemie e un quarto di tutti i tumori dei bambini) dal 1995 diminuisce in maniera significativa del 2 per cento l’anno.

Diminuzione dei tumori infantili: le nuove possibilità di cura

Questa inversione di tendenza è da imputare da lato ad una migliore capacità di diagnosi e ad un’informazione più diffusa che hanno contribuito a diagnosticare in maggior numero alcuni tumori (in particolare i tumori del sistema nervoso centrale); dall’altro un sempre più diffuso effetto di “accertamento diagnostico”.

Diminuzione dei tumori infantili: gli adolescenti

Un dato in crescita emerge tra gli adolescenti: nel periodo 1998-2008 le diagnosi di tumori maligni aumentano tra le ragazze (più 2 per cento l’anno), mentre in entrambi i sessi si registra un incremento dei tumori della tiroide (più 8 per cento l’anno).

L’aumento di diagnosi di tumori della tiroide (tumori però a ottima prognosi) è dovuto a un incremento della sorveglianza anche in assenza di sintomi. Ogni anno, tra il 2003 e il 2008, in Italia si sono diagnosticati mediamente 164 casi di tumore maligno per milione di bambini (0-14 anni) e 269 casi per milione di adolescenti (15-19 anni).

La ricerca ha fatto grandi passi avanti nella diagnosi e nella cura delle neoplasie dei bambini e dei ragazzi: negli anni dal 2003 al 2008 l’82 per cento dei bambini italiani e l’86 per cento degli adolescenti è in vita cinque anni dopo la diagnosi di tumore. La strada è però ancora lunga e non per tutti i tumori si sono raggiunti i risultati registrati ad esempio nelle leucemie e linfomi, guaribili nell’80 per cento dei casi.

No comments yet. You should be kind and add one!

Leave a Reply

Your email address will not be published.This is a required field!

<small>You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes:<br> <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Dona ora

Sostieni anche tu i bambini che lottano contro il Retinoblastoma e le loro famiglie. Il tuo contributo è importante.


Iscriviti alla Newsletter

Lascia la tua e-mail per essere aggiornato sulle notizie relative al Retinoblastoma o alla nostra associazione.


Powered by Watch Dragon ball super

Ailr, Associazione Italiana per la Lotta al Retinoblastoma - Via Civitona, 76 04012 Cisterna di Latina LT C.F. 97808780585 | Ritrovaci su Facebook
Creato con ♥ e ☕ da Posizioniamoci